Gara - ID 42

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Servizio di gestione degli atti relativi alle violazioni alle norme del Codice della Strada, accertate a carico dei veicoli e/o trasgressori e/o obbligati in solido aventi residenza o sede in Italia e dei veicoli e/o trasgressori e/o obbligati in solido aventi residenza o sede all’estero, ai Regolamenti Comunali e delle altre norme di competenza della Polizia Locale, nonché, la fornitura di prodotti tipografici connessi alle attività di Polizia Locale.
CIG8184422EAE
CUP
Totale appalto€ 1.312.000,00
Data pubblicazione 31/01/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 28 Febbraio 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 04 Marzo 2020 - 12:00 Apertura delle offerteGiovedi - 05 Marzo 2020 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 72322 - Servizi di gestione dati
DescrizioneL’appalto ha per oggetto il servizio di gestione delle attività e dei relativi sviluppi procedurali rientranti nel processo sanzionatorio amministrativo conseguente alle violazioni del Codice della Strada (di seguito anche solo C.d.S.) per veicoli con targa italiana ed estera e trasgressori ovvero obbligati in solido aventi residenza o sede in Italia e/o all’estero, e dei Regolamenti Comunali, delle leggi di competenza della Polizia Locale, compresi la fornitura gratuita del relativo software gestionale, dei servizi di formazione, di manutenzione, di pubblicazione, di assistenza, del servizio di call center, di front-office, nonché, la fornitura di prodotti tipografici, apparati informatici per la rilevazione dei verbali non contestati ossia dei preavvisi di contestazione (palmare e stampante portatile da affibbiare al cinturone) e, comunque, di quant’altro previsto nel Capitolato Tecnico.
Il servizio si articolerà, per sommi capi e, comunque, come meglio specificato nel Capitolato Tecnico, nelle seguenti fasi principali:
  • data- entry mediante l’utilizzo del Gestionale messo a disposizione dal Fornitore;
  • acquisizione dei dati;
  • elaborazione dei dati;
  • produzione dei supporti cartacei;
  • predisposizione per la spedizione dei verbali;
  • emissione solleciti pre-ingiunzione (c.d. lettere pre-ruolo).
Struttura proponente Comune di Lecce - Settore Polizia Locale e Protezione Civile
Responsabile del servizio dott. Donato ZACHEO Responsabile del procedimento COLIZZI GIUSEPPE
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m bandoserviziosanzionatorioviolazionic.d.s.albopretorio.pdf - 247.69 kB
31/01/2020
File doc allegato-a - 71.00 kB
31/01/2020
File doc allegato-a.bis-gestione-proced.-sanzionatorio - 46.50 kB
31/01/2020
File pdf modello-dgue-23 - 139.34 kB
31/01/2020
File p7m capitolato-service-procedimento-sanzionatorio.pdf - 476.55 kB
03/02/2020
File p7m piano-economico-service.pdf - 79.47 kB
03/02/2020
File pdf piemme-codifiche - 209.99 kB
28/02/2020
File pdf piemme-tracciatidb - 401.96 kB
28/02/2020
File pdf Curriculum Vitae ARCH. BRANCA CLAUDIA - 13.50 kB
02/04/2020
File pdf Curriculum Vitae DR. GATTO ANTONIO - 164.02 kB
02/04/2020
File pdf Curriculum Vitae DR.SSA DORIA LUIGIA - 159.30 kB
02/04/2020
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 143.16 kB
02/04/2020
File pdf comunicazione-nuova-seduta-di-gara-1 - 657.54 kB
06/05/2020
File pdf comunicazione-nuova-seduta-di-gara-1-prot.0053017-06-05-2020 - 569.02 kB
06/05/2020
File pdf verbale-n1-esame-documenti - 930.79 kB
08/05/2020
File pdf verbale-n.2-08.05.2020-verifica-doc.-tecnica- - 2.03 MB
15/05/2020

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione 470 - 11/03/2020
Nome Ruolo CV
ARCH. BRANCA CLAUDIA Presidente della Commissione File pdf
DR. GATTO ANTONIO Componente della Commissione File pdf
DR.SSA DORIA LUIGIA Componente della Commissione File pdf

Avvisi di gara

06/05/2020AVVISO DI GARA - DATA APERTURA OFFERTA TECNICA
       Prot. n. 0053017/2020 del 06/05/2020 AVVISO DI GARA     OGGETTO:     Affidamento del “Servizio di gestione degli atti relativi alle violazioni alle norme del Codice della...
06/05/2020Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: <div>Servizio di gestione degli atti relativi alle violazioni alle norme del Codice della Strada, accertate a carico dei veicoli e/o trasgressori e/o obblig
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Venerdi - 08 Maggio 2020 - 10:00...

Chiarimenti

  1. 03/02/2020 11:13 - Con riferimento alla gara in oggetto siamo a richiedere il capitolato in quanto non è allegato ai documenti.
     


    Il capitolato tecnico è presente negli allegati.
    03/02/2020 12:53
  2. 03/02/2020 11:30 - Con la presente si chiede il capitolato tecnico non presente a portale.

     


    Il capitolato tecnico è presente negli allegati.
    03/02/2020 12:54
  3. 06/02/2020 16:42 - 1° QUESITO: Si prega di chiarire quale sia il numero di verbali esteri elevati annualmente da codesto Comando, e se in possesso indicare a quali paesi si riferiscono;
    2° QUESITO: Si prega di chiarire in merito ai requisiti di capacità professionale e tecnica, relativamente al requisito del numero di 82.000 verbali in un unico Ente/comune anno se l'importo fatturato debba essere necessariamente di € 328.000,00 annui, e quindi se il fatturato richiesto di € 984.000,00 debba essere relativo a 246.000 verbali gestiti, in pratica ogni verbale gestito deve essere stato fatturato ad € 4,00 in altro Ente/Comune, e se così non fosse possedendo il requisito degli 82.000 verbali annui ma non il corrispettivo fatturato, a vostro avviso saremmo carenti del requisto?
    3° QUESITO: Si prega di chiarire se la DEMO illustrativa possa contenere immagini riguardanti la descrizione delle attività richieste dai quesiti specifici. Se il numero di cartelle sia libero senza limitazioni di sorta (carattere, spaziatura, pagg.).
     


    1° quesito: Non vi è un dato storico in quanto il Comando di Polizia Locale di Lecce non ha mai notificato verbali all'estero.
     
    2 quesito: Relativamente alla capacità tecnica/professionale si richiede l’aver gestito un volume complessivo di atti in numero pari o superiore a 246.000 (ultimo triennio),  con almeno una gestione annua non inferiore agli 80.000 atti complessivi lavorati (non necessariamente nei confronti di una unica amministrazione). Il fatturato complessivo minimo di € 984.000,00 è richiesto nel triennio, a prescindere dal numero complessivo degli atti contravvenzionali gestiti.
     
    3 quesito: Sì la demo può contenere immagini esaustive del prodotto offerto e il numero di cartelle è libero.
     
     
    11/02/2020 11:35
  4. 07/02/2020 09:24 - Sul disciplinare di gara come requisito di capacità economica e finanziaria si chiede un fatturato specifico minimo annuo, di cui all’art.83, comma 4, lett. a), del D.Lgs. n.50/2016 ss.mm.ii. riferito a ciascuno degli ultimi TRE esercizi finanziari (2017 – 2018- 2019).
    In virtù della chiusura dei bilanci tra marzo e aprile si chiede se è possibile prendere come riferimento gli anni 2016-2017-2018 o in alternativa presentare una previsione per il 2019.


     


    Gli esercizi finanziari da tenere in conto quale requisito d capacità economico-finanziaria sono quelli relativi agli anni 2017-2018-2019.
    La comprova del requisito relativo all’anno 2019, in mancanza di bilancio approvato, può essere resa attraverso:
          1. il bilancio trimestrale/semestrale 2019 approvato (se in possesso);
          2. il bilancio provvisorio 2019 (se in possesso);
          3. il bilancio di previsione per il 2019.
     
    11/02/2020 11:43
  5. 11/02/2020 12:22 - Con riferimento al bando di gara in oggetto, la presente per formulare i seguenti quesiti:

    1. Premesso che:
        a. L’art. 1 del Capitolato “Oggetto” prevede, tra i servizi da fornire, anche il “servizio di call center, di front-office”; 
        b. l’art. 4.2 “Data Entry” dispone che il “servizio è svolto in modalità “on site”, cioè presso la sede individuata dall’Amministrazione contraente. Sarà comunque possibile concordare col Fornitore, con successive disposizioni operative e a discrezione del C.P.L., eventuali diverse organizzazioni del servizio”;
        c. l’art. 4.2.1 è intitolato Servizio Data Entry “On Site”.
    Si chiede di confermare che qualsiasi riferimento al servizio di data entry on – site o di front-office/call center costituisca un mero refuso e, quindi che tali servizi non siano richiesti dal Comando, in quanto il Capitolato non disciplina in alcun modo le modalità di svolgimento di suddetti servizi (ad es. numero di personale addetto da mettere a disposizione, monte orario di lavoro, modalità di scansione della documentazione, giorni stabiliti per la gestione del front-office, eventuale hardware da fornire per le postazioni di lavoro, ecc.). In caso contrario, si chiede di meglio dettagliare le attività richieste, al fine di consentire agli operatori economici di formulare un’adeguata offerta tecnico-economica.
    Qualora i servizi di front office /call center fossero richiesti nell’ambito delle prestazioni di cui alla presente procedura, si chiede se la stazione appaltante non ritenga gravemente indeterminato l’oggetto delle suddette prestazioni ai fini di una corretta formulazione dell’offerta, tale da rendere la relativa previsione escludente (Consiglio di Stato, sez. IV, sentenza 11.10.2016, n. 4189);

    2. L’art. 4.3 del Capitolato “Elaborazione dei Verbali” prevede che i “plichi delle contravvenzioni, opportunamente adagiati in apposite scatole resistenti e suddivisi per lotto di stampa, dovranno essere consegnati, franco di ogni e qualsiasi rischio e spesa, presso il Comando di Polizia Locale, viale Rossini n. 110, Lecce, Ufficio Sanzioni, già pronti per le successive fasi di postalizzazione e notificazione al trasgressore e/o obbligato in solido”. Si chiede, pertanto, di confermare che le spese postali per la notificazione non debbano essere anticipate dall’appaltatore e successivamente rimborsate dalla Stazione Appaltante, in quanto trattasi di spese a completo carico dell’Ente.

    3. L’art. 5 del Capitolato “Gestionale” prevede che il “Gestionale offerto dovrà essere web-based, perciò accessibile con le versioni recenti dei più diffusi browser web (Chrome, Mozilla, IE, ecc.), senza la necessità di dover installare del software aggiuntivo nelle postazioni, dovrà garantire l’interoperabilità con l’esistente struttura informatica hardware e software messa a disposizione dall’Amministrazione contraente”. Si chiede di confermare che un operatore economico possa proporre un sistema gestionale fruibile in modalità Microsoft RemoteApp.

    4. Il Capitolato prevede la fornitura di n. 112 dispositivi informatici (composti da palmare e relativa stampante) e una scorta di ulteriori dispositivi in caso di malfunzionamento. Si chiede di confermare che l’aliquota fissata per la scorta (n. 10 dispositivi) sia stata calcolata tenendo quale riferimento la durata complessiva dell’appalto e che non consista nel quantitativo da fornire ogni anno.

    5. La Stazione Appaltante, per calcolare il valore dell’appalto, ha preso a riferimento il numero medio annuo dei verbali stampati quantificato in n. 82.000. Al fine di poter presentare un’adeguata e realistica offerta economica, si chiede di indicare analiticamente gli effettivi verbali stampati e consegnati per la notifica a mezzo del servizio postale e mediante PEC per ognuna delle annualità prese in considerazione.

    6. La Stazione Appaltante - all’art. 4.5 del Capitolato – nel precisare il quantitativo dei verbali notificati tramite PEC indica un dato parziale in quanto non considera l’intero anno solare, ma solo nove mesi. Si chiede di comunicare quanti verbali sono stati notificati tramite PEC durante il corso dell’intero anno solare 2019.

    7. L’art. 4.5 del Capitolato prevede che per il servizio di notifica dei verbali a mezzo PEC non venga riconosciuto alcun compenso economico al Fornitore. La scrivente contesta tale previsione in quanto non è corretto sostenere che la notifica tramite PEC non preveda attività di stampa. Il fatto che manchi il processo di stampa cartacea del verbale non significa che il verbale non sia stampato in alcun modo: infatti, il sistema gestionale esegue comunque l’attività di lavorazione del verbale “stampato” in modalità PDF. Inoltre, tale modalità di notifica non elimina tutte le necessarie lavorazioni propedeutiche, conseguenti e connesse alla notifica (che sono eseguite sia per la modalità “tradizionale” sia per la notifica tramite PEC del verbale). Si precisa, quindi, che il verbale da notificare tramite PEC non consiste in un “semplice clic”, perché dopo essere stampato in modalità PDF viene notificato, rendicontato e gestito. Pertanto, poiché tale verbale non può essere considerato “solo” il risultato di complesse attività di assistenza e di costanti controlli informatici eseguiti da sistemi gestionali informatici creati “ad hoc” e da personale altamente qualificato, si chiede di confermare che tale previsione costituisca un mero refuso di stampa. In caso contrario, si chiede di giustificare la legittimità tecnica e giuridica di tale decisione, stante l’evidente squilibrio del contratto che deriva dalla suddetta previsione, quale sintomatologia che determinerebbe la natura escludente della relativa clausola (consiglio di Stato, sez. IV, sentenza 11.10.2016, n. 4189). Tale richiesta è giustificata dal fatto che, poiché i verbali da notificare tramite PEC sono in progressivo e costante aumento (diminuendo in maniera direttamente proporzionale il volume dei verbali notificati in modalità “tradizionale”), gli operatori economici rischierebbero di svolgere un servizio complesso in maniera pressoché gratuita.

    8. Con riferimento alla DEMO obbligatoria, si chiede di specificare se la stessa debba essere presentata su supporto digitale o se l’offerta tecnica debba indicare un link dal quale poter scaricare un file. Si chiede, inoltre di confermare che la DEMO consista in un video dimostrativo delle funzionalità del gestionale.

    9. Il Disciplinare, alla lettera D di pag. 10 “REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA” richiede il possesso del seguente requisito: “Fatturato specifico minimo annuo, di cui all’art.83, comma 4, lett. a), del D.Lgs. n.50/2016 ss.mm.ii. riferito a ciascuno degli ultimi TRE esercizi finanziari (2017 – 2018 – 2019) disponibili pari ad € 328.000,00 IVA esclusa”; si chiede di confermare che le annualità sottese nel predetto requisito di gara siano riferite ai Bilanci 2016-2017-2018 e non al triennio 2017/2019, in quanto il corrispondente consuntivo, come previsto per legge, verrà depositato entro il 31 Maggio 2020. Nel caso in cui debba essere indicato il fatturato 2019, si chiede se, ai fini della dichiarazione, sia necessaria la mera indicazione dei dati indicati nel Bilancio Provvisorio 2019.

    10. Il Disciplinare, alla lettera E di pag. 11 “REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE” richiede il possesso del seguente requisito: “Aver svolto attività afferenti alla gestione del servizio in oggetto con un volume complessivo di verbali trattati pari o superiore a 246.000 atti nell’ultimo triennio antecedente la data di pubblicazione del bando, almeno con una gestione annua non inferiore agli 80.000 atti complessivi lavorati senza che il servizio abbia dato luogo a contestazioni da parte dei committenti, per un importo complessivo minimo pari ad € 984.000,00 (ultimo triennio antecedente la data di pubblicazione del bando)”; si chiede di confermare che, per ultimo triennio, si intenda il periodo 2016 – 2017 -2018.

     


    Punto 1.
    Ogni riferimento al servizio di data entry on – site o di front-office/call center costituisce mero refuso.
    Punto 2.
    I plichi dovranno essere consegnati al Comando di Polizia Locale a cura della ditta aggiudicataria, già pronti per la notifica al trasgressore/obbligato in solido. La successiva fase di notifica dell’atto sarà gestita dalla stazione appaltante.
    Punto 3.
    I sistemi applicativi di questa Amministrazione dovranno, in tempi non già stabiliti, essere installati in cloud. Ciò comporta che se l’applicativo non è predisposto per essere utilizzato con tale tecnologia, possono verificarsi rallentamenti e funzionamenti insufficienti dal punto di vista dell’usabilità, anche nei casi di accessi da più postazioni. L’operatore economico pertanto dovrà garantire specificamente la ottimale fruibilità del sistema applicativo anche in cloud, anche attraverso l’utilizzo di Microsoft RemoteApp.
    Punto 4.
    La risposta trova contenuto nella mera lettura di pag. 7 primo periodo del Capitolato.
    Punto 5.
    Si riporta di seguito il numero di verbali notificati per annualità a mezzo pec:
    2017: 0
    2018: 2550
    2019: 10233
    Punto 6.
    2019: 10233
    Punto 7.
    Non si tratta di un servizio  da svolgere in maniera gratuita giacchè remunerato nel suo complesso. A ciò si aggiunga che l’attività di notifica dell’atto non è di competenza dell’operatore economico/fornitore. Il capitolato a pag 27 paragrafo 4.5. specificatamente prevede: Il Fornitore del servizio dovrà consentire, tramite apposito servizio, la gestione completa delle notificazioni a mezzo pec….
    Punto 8. 
     La DEMO va caricata con le medesime modalità degli altri documenti, come presvisto nel bando di gara.
    La DEMO deve essere  dimostrativa delle funzionalità del gestionale, secondo quanto specificatamente e dettagliatamente previsto a pag. 36 e ss del Capitolato.
    Punto 9.
    La risposta è nel chiarimento n.4 del 07.02.2020
    Punto 10.
    La data di pubblicazione del bando è del 31.01.2020. Il triennio va calcolato a ritroso a partire da tale data.
    18/02/2020 11:28
  6. 14/02/2020 10:22 - Si chiede di confermare che i costi della notifica (spese di spedizione postale) siano esclusi dal computo a base d’asta, sia per i verbali nazionali che per quelli destinati all’estero. 

     


    I costi della notifica per i verbali da notificare sul territorio nazionale sono esclusi dal computo dell’appalto.
    Per quanto attiene i verbali da notificare all’estero occorre tenere conto di quanto specificatamente e dettagliamente previsto e prescritto negli articoli 4.4 e 4.9 del Capitolato. 
    18/02/2020 11:35
  7. 17/02/2020 12:11 - In merito ai costi del personale indicati si prega di chiarire quale tipo di CCNL fanno riferimento (ad esempio CCNL Commercio e servizi); 
    ed inoltre si prega di comunicare il valore relativo al contratto del CCNL di 3° livello.
     


    Si veda quanto indicato nella nota a margine del Quadro Economico.
    18/02/2020 11:37
  8. 19/02/2020 13:20 -  A) Il documento “BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA”, sezione “BUSTA n. 2 – OFFERTA TECNICA QUALITATIVA” (pag. 15, 16) ai punti 1), 2) e 3) richiede “Relazione tecnico – descrittiva, firmata digitalmente dl concorrente [OMISSI], rispettivamente di 20, 10 e 7 cartelle in formato A4;
    B) Il documento “BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA”, sezione “BUSTA n. 2 – OFFERTA TECNICA QUALITATIVA” (pag. 15) al punto 2.2 richiede “DEMO illustrativa delle funzionalità del Gestionale”;
    C) La risposta al quesito 3 del 06/02/2020 ore 16:42, punto 3 recita “Sì la demo può contenere immagini esaustive del prodotto offerto e il numero di cartelle è libero.”
    D) La risposta al quesito 5 del 11/02/2020 ore 12:22, punto 8 recita “La DEMO va caricata con le medesime modalità degli altri documenti, come presvisto nel bando di gara. La DEMO deve essere dimostrativa delle funzionalità del gestionale, secondo quanto specificatamente e dettagliatamente previsto a pag. 36 e ss del Capitolato.”
    E) Il documento ”NORME TECNICHE DI FUNZIONAMENTO DELLA PIATTAFORMA DI E-PROCUREMENT “TuttoGare”” non menziona limiti dimensionali al caricamento di file su piattaforma.
    SI CHIEDE
    1. Di confermare che l’Offerta Tecnica, nel suo complesso, sia composta da 1 file singolo per ogni relazione tecnico descrittiva richiesta e 1 file di DEMO.
    2. Di confermare che Copertina, Sommario ed eventuali dichiarazioni siano esclusi dal computo, rispettivamente, delle 20, 10 e 7 facciate di ogni relazione tecnico descrittiva richiesta.
    3. Di confermare che non siano previsti limiti dimensionali, in termini di Kbyte, Mbyte o Gbyte, per i file da caricare sulla piattaforma “TuttoGare”.


    1. La Busta Offerta Tecnica deve contenere quanto indicato a pag.15 e 16 del bando di gara; ad ogni buon conto sarebbe opportuno caricare 1 file per ogni relazione tecnica descrittiva di cui agli elementi “A” , “B” e “C” e la DEMO illustrativa.
    2. E’ espressamente previsto a pag. 16 del bando di gara che “Qualora il concorrente produca documentazione in misura eccedente rispetto a quanto indicato, la Commissione Giudicatrice non terrà conto di quanto eccede i limiti stabiliti”.
    3. Si possono caricare sulla piattaforma telematica Tuttogare documenti di qualsiasi dimensione.
    25/02/2020 11:28
  9. 20/02/2020 11:27 - In merito alla documentazione relativa alla gara in oggetto, siamo ad evidenziare quanto segue:
    il Capitolato di Gara prevede lo svolgimento del Servizio di recupero Crediti dei verbali esteri; tale servizio, complesso ed oneroso, non può essere certamente “ripagato” con la sola remunerazione del servizio di notifica dei verbali esteri indicato nei Documenti di Gara (art. 4.9).
    E’ pertanto impossibile, per le Aziende, effettuare una congrua valutazione dei costi e redigere una conseguente idonea offerta economica.
    Si chiede pertanto, di rivalutare i documenti pubblicati, previa sospensione del Bando in corso, anche in funzione delle varie segnalazioni di incongruità economica già evidenziate da Codesta ed Altre Aziende.

     


    Il bando di gara è stato pubblicato rispettando i termini di cui al D.Lgs.n.50/2016. E’ interesse di questa Amministrazione individuare il nuovo soggetto esecutore al fine di aggiudicare il servizio, anche in funzione del fatto che, attualmente, si è in regime dfi proroga tecnica.
    25/02/2020 11:34
  10. 25/02/2020 10:53 - Con riferimento alla procedura in oggetto e a seguito delle risposte fornite si chiede di meglio specificare se la DEMO illustrativa debba consistere in un file video o in una relazione tecnico - descrittiva, oppure se la modalità di presentazione sia lasciata alla discrezionalità dell’offerente.
     


    La DEMO deve essere  dimostrativa delle funzionalità del gestionale, secondo quanto specificatamente e dettagliatamente previsto a pag. 36 e ss del Capitolato; pertanto, l’operatore economico potrà liberamente predisporla.
    25/02/2020 11:48
  11. 18/02/2020 17:57 - Si formulano i seguenti quesiti di ordine amministrativo e tecnico:
    1) Disciplinare di gara pag. 10 – Requisiti di capacità Economica e Finanziaria – comprova
    Si chiede cortesemente conferma che la verifica del fatturato specifico possa essere dimostrato anche attraverso la presentazione delle certificazioni rilasciate dagli Enti. Come infatti da voi indicato sempre nel Disciplinare di Gara a pag. 11 per la dimostrazione del requisito di capacità tecnica e professionale, sono richieste “le attestazioni con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari degli stessi omissis…”;

    2) Disciplinare di gara pag. 11 riporta:
    “LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA DIMOSTRAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICO FINANZIARIA E TECNICO PROFESSIONALE DEVE ESSERE INSERITA ASISTEMA (AVCPASS) DALL’OPERATORE ECONOMICO”

    “La stazione appaltante potrà procedere al controllo dei requisiti in qualsiasi momento della gara.
    La stazione appaltante successivamente procederà ad effettuare le verifiche dei requisiti generali e tecnici autocertificati dal concorrente risultato aggiudicatario e dal secondo graduato ovvero come disposto dalla normativa vigente”

    Si chiede conferma che la documentazione a comprova del possesso dei requisiti possa essere caricata sul sistema AVCPass anche dopo la scadenza della gara e comunque a seguito di richiesta da parte della Stazione Appaltante;

    3) Disciplinare pag. 8 – Dichiarazione segreti tecnici e commerciali:
    Si chiede cortesemente di indicare, in presenza di segreti tecnici e commerciali, se la dichiarazione debba essere inserita nella busta Amministrativa o nella busta Tecnica.
    Nel caso in cui debba essere inserita nella busta Tecnica, si chiede altresì conferma se tale dichiarazione, considerata la limitazione del numero di pagine delle relazioni da presentare, possa essere inserita come documento aggiuntivo.


    4) DEMO del Software
    Si chiede conferma che la demo illustrativa delle funzionalità del gestionale sia da fornire su “documento illustrativo” in formato pdf e non in formato video.

    5) Attuale Software gestionale
    5.1 Si chiede di indicare quale sia l’attuale software gestionale da sostituire.
    5.2 Poiché i tracciati indicati al punto 4.1.1 del capitolato risulta essere “tracciati di interscambio dati” si chiede se sanno forniti i “tracciati” idonei ad una corretta e puntuale “migrazione dei dati”.
    In caso affermativo si chiede conferma che tali tracciati saranno forniti a tutolo gratuito.

    6) Costo della manodopera
    Il Piano Economico allegato ai documenti di Gara indica un importo della manodopera pari ad € 434.967,96 “non soggetto a ribasso”.
    Si chiede conferma che tale importo sia effettivamente NON soggetto a ribasso oppure se debba essere inteso quale “indicazione di massima” fornita dalla Stazione Appaltante in quanto la medesima prescrizione non pare essere riportata né nel Disciplinare né nel Capitolato.

    7) Verbali Esteri
    Al fine di poter effettuare una congrua offerta economica si chiedono i seguenti dati:
    7.1 Si chiede di indicare il numero medio annuo di verbali elevati a carico di veicoli con targa straniera.
    7.2 Si chiede di indicare il numero medio annuo di verbali a carico di cittadini stranieri (es. noleggi).

    8) Software da Integrare
    8.1 Si chiede di indicare quale sia il “sistema” PAGOPA da integrare e quale sia l’integrazione minima richiesta (es. “Modello 1” o “Modello 3”).
    8.2 Si chiede di indicare quale sia il “sistema” Anagrafe da integrare, quale sia l’integrazione minima richiesta (es. verifica indirizzi residenti prima della spedizione dei verbali) e quale sia la modalità tecnica disponibile (es. tracciati dati, web service, ecc.).
    8.3 Si chiede di indicare quale sia il “sistema” protocollo da integrare, quale sia l’integrazione minima richiesta (es. protocollazione delle PEC, altro) e quale sia la modalità tecnica disponibile (es. tracciati dati, web service, ecc.).

    9) Bollettari per Società SGM
    Si chiede conferma che i costi dei Bollettari per la società SGM NON sono a carico dell’Aggiudicatario.
    In caso contrario, al fine di poter redigere una congrua offerta economica, si chiede di indicare la quantità media annua di bollettari da fornire con le relative indicazioni tecniche (dimensioni, nr. di bollette, numero di copie, ecc.)

    10) Sistemi Automatici di rilevamento delle infrazioni da Integrare
    Si chiede di indicare quali siano gli attuali sistemi automatici di rilevamento delle infrazioni da integrare al gestionale (es. denominazione degli strumenti e produttore).

    11) Data Entry
    In funzione delle risposte già pubblicate in riferimento ad altri quesiti in merito al data entry on site si chiede conferma che:
    11.1 non è necessario dislocare personale della ditta presso il Vs. Ente
    11.2 la scansione degli avvisi e dei contestati cartacei sarà svolta dal personale del Comando mediante l’utilizzo dei due scanner da fornire da Capitolato.
    11.3 le attività di data entry di documenti cartacei potranno essere svolte da remoto.

    12) Volumi dei verbali da stampare o da notificare tramite PEC
    12.1 In funzione delle risposte già pubblicate in riferimento ad altri quesiti in merito alle notifiche tramite PEC si chiede di indicare se il numero di PEC pari a 10.233 sia da aggiungere al numero di 82.000 di verbali da stampare o meno.
    12.2 Al fine di poter redigere una congrua offerta economica si chiede di indicare se il numero delle PEC derivi da un “utilizzo massivo” di reperimento delle PEC dalla Banca dati INIPEC (e se si da quando) oppure se il numero derivi da una “ricerca manuale” del dato.

     


    1) La comprova del Requisito di Capacità Economica e Finanziaria dovrà avvenire con la produzione dei bilanci degli ultimi tre esercizi fiscalmente chiusi o documentazione equiparabile da cui si evincano i rapporti tra attività e passività ovvero mediante dichiarazione, resa ai sensi del DPR 445/2000 da professionista contabile abilitato iscritto all’Albo ed attestante la capacità economica e finanziaria richiesta (v. pag.10 e 11 del bando di gara);
    2) La documentazione relativa alla dimostrazione del possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico professionale deve essere inserita a sistema AVCpass dall’operatore economico in sede di verifica del possesso dei predetti requisiti;
    3) La dichiarazione di cui a pag. 8 del disciplinare va inserita nella Busta Amministrativa ovvero nella Busta Tecnica come appendice;
    4) La DEMO deve essere  dimostrativa delle funzionalità del gestionale, secondo quanto specificatamente e dettagliatamente previsto a pag. 36 e ss del Capitolato; pertanto, l’operatore economico potrà liberamente predisporla.
    5.1) Il software gestionale attualmente in uso all’Amministrazione è PIEMME di SAPIDATA S.p.A.;
    5.2) Saranno fornite tutte le informazioni necessarie a perfezionare e completare la migrazione di tutti i dati di proprietà dell’Amministrazione e l’operatore economico attualmente manutentore del software dovrà fornire i tracciati a titolo gratuito.
    6) I costi della manodopera si riferiscono al valore complessivo dell’appalto. Trattandosi di procedura di gara a misura il ribasso dovrà essere proposto sull’importo posto a base di gara di € 4.00 cadauno verbale lavorato e/o gestito. Nell’ipotesi di offerta anormalmente bassa si applicherà quanto previsto ex art.97 D.Lgs. n.50/2016.
    7) Non vi è un dato storico in quanto il Comando di Polizia Locale di Lecce non ha mai notificato verbali all'estero.
    8.1) L’integrazione con il Sistema PAGOPA potrà essere effettuata con la piattaforma messa a disposizione dalla società Progetti & Soluzioni S.p.A. salvo diverse indicazioni fornite all’atto dell’installazione del sistema di gestione delle sanzioni; l’integrazione dovrà effettuarsi mettendo a disposizione dei cittadini entrambi i modelli di pagamento 1 e 3.
    8.2) Il sistema di gestione dei dati anagrafici attualmente in uso all’Amministrazione è la piattaforma Sicr@web di Maggioli S.p.A., allineata ed integrata con ANPR, per la quale sono disponibili i web service di lettura e acquisizione dei dati anagrafici collegati al codice fiscale del cittadino residente.
    8.3) La medesima piattaforma di gestione di anagrafe rende disponibile il servizio della protocollazione delle mail PEC inviate alla casella di PEC istituzionale protocollo@pec.comune.lecce.it ; anche per il sistema di protocollazione sono disponibili i web services dedicati all’attività.
    9) Si conferma quanto riportato a pag.46 del Capitolato Tecnico;
    10) Attualmente è presente solo il sistema di rilevazione dei transiti in ZTL. Denominazione strumenti: S.A.R.T./2 – Produttore: SISMIC SISTEMI.
    11) Ogni riferimento al servizio di data entry on – site o di front-office/call center costituisce mero refuso. Si precisa, comunque, che le attività di data entry saranno svolte esclusivamente presso il Comando a cura del personale di Polizia Locale.
    12) Il valore medio indicato in circa 82.000 verbali è riferito al triennio compreso dal 01.07.2016 al 30.06.2019 e comprende anche i verbali notificati a mezzo p.e.c.- Il reperimento delle p.e.c., a far data dal 25.11.2019, avviene tramite la banca dati INIPEC. 
    26/02/2020 09:38
  12. 19/02/2020 12:09 - La presente per formulare i seguenti quesiti:
    1. In merito all’importazione dei dati si prega di comunicare quali siano le annualità da importare e le quantità;
    2. In merito all’importazione dei dati si prega di comunicare in quale modalità saranno forniti i tracciati dell’attuale fornitore ciò per calcolare il tempo necessario ad effettuare l’attività e i relativi costi;
    3. In merito al mancato pagamento dei verbali inviati a mezzo PEC considerato il numero di verbali in spedizione calcolati 82.000 medi si chiede di conoscere se il numero indicato in risposta ad altri quesiti di 10.223 PEC è in aggiunta agli 82.000 verbali o è un di cui;
    4. si chiede di conoscere da una vostra estrazione quali siano tutti i verbali elevati a cittadini stranieri o targhe estere anche se come già dichiarato non avete mai effettuato la lavorazione, in ogni caso il dato è in vostro possesso ed necessario per quantificare il prezzo da fornire per il servizio poiché da capitolato di gara risulta che i valori bollati saranno a totale carico della Ditta aggiudicataria e nel caso in cui ci dovesse essere ad esempio una spedizione di verbali esteri pari al 10% del notificato i soli valori bollati avrebbero un peso di circa € 70.000,00, quindi e necessario conoscere tali dati per poter formulare la giusta offerta economica;
    5. In considerazione della spedizione dei verbali da effettuare direttamente dal vostro Comando si chiede se i verbali devono essere inviate con le modalità richieste in capitolato già affrancati o provvederete voi ad affrancarli;
    6. In considerazione della spedizione dei verbali e della loro postalizzazione da Lecce, si chiede di conoscere quanti siano i lotti settimanalmente richiesti per poter calcolare i costi relativi all’invio dei plichi in ragione di un anno
    7. In considerazione delle attività di data entry da effettuarsi da remote e non più on site, si prega di rettificare che il Comando non ha necessità di alcun front office;
    8. A seguito di tutte le informazioni mancanti si chiede di valutare la possibilità di una proroga della scadenza della gara, onde consentire ai partecipanti la corretta formulazione del miglior prezzo da offrire.


     


    1) Le annualità e le quantità da importare sono le seguenti: ANNO 2014: n. 144.141; ANNO 2015: n. 157.325; ANNO 2016: n. 145570; ANNO 2017: n. 120.103; ANNO 2018: n. 102.550; ANNO 2019: n. 109.042;
    2) I tracciati sono quelli indicati nel Capitolato Tecnico e, eventuali ulteriori specificazioni, saranno fornite a valle dell’aggiudicazione. L’operatore economico proponente, con le indicazioni fornite nel Capitolato Tecnico, può essere in grado di produrre regolarmente l’offerta;
    3) Il valore medio indicato in circa 82.000 verbali è riferito al triennio compreso dal 01.07.2016 al 30.06.2019 e comprende anche i verbali notificati a mezzo p.e.c.;
    4) Non vi è un dato storico in quanto il Comando di Polizia Locale di Lecce non ha mai notificato verbali all'estero;
    5) Si conferma quanto previsto all’art.4.3 – pag.25-26 del Capitolato Tecnico. La notifica non rientra tra le attività richieste.
    6) L’appalto è a misura, di conseguenza, il volume dei verbali da lavorare dipenderà, necessariamente, dalle sanzioni accertate;
    7) Ogni riferimento al servizio di data entry on – site o di front-office/call center costituisce mero refuso;
    8) Il bando di gara è stato pubblicato rispettando i termini di cui al D.Lgs.n.50/2016. E’ interesse di questa Amministrazione individuare il nuovo soggetto esecutore al fine di aggiudicare il servizio, anche in funzione del fatto che, attualmente, si è in regime dfi proroga tecnica.

     
    26/02/2020 09:47
  13. 26/02/2020 16:26 - La presente per formulare i seguenti quesiti:
    1) Si prega di indicare quali siano le modalità con cui verranno forniti i tracciati record per effettuare l’importazione dei dati pregressi dall’anno 2014 fino alla data di aggiudicazione, poiché la risposta al quesito già rivolto a questa spettabile stazione appaltante non ha prodotto una risposta soddisfacente. L’unico tracciato riconducibile a ciò che serve per l’importazione  ( struttura dei  dati e tracciati record ) si trova in quanto indicato tra pagina  18 di 56 e finisce alla pagina 22 di 56.
    Il documento è però mancante di dati fondamentali quali pagamenti collegati ( banca cassa altro tipo) discarica ruoli esattoriali e ruoli esattoriali, ricorsi ( Prefetto e Giudice di pace )  , fermi e sequestri,  documenti presentati,  decurtazione punti effettuati, eventuali ingiunzioni di pagamento,  art. 126. Ecc., pertanto si rinnova la richiesta.
    2) Si prega di voler indicare anche orientativamente quante sanzioni sono state elevate a vetture con targa estera nel corso dell’anno 2019, poiché ci si trova impossibilitati a formulare un prezzo congruo per lo svolgimento di tale attività. Vi preghiamo di non ripetere la stessa risposta già prodotta due volte e che di fatto non risponde al quesito e che ci impedisce di elaborare il ribasso migliore da proporre.
    3) Si prega di voler fornire un nuovo piano economico, considerato che la richiesta di personale on site è venuta meno, e che quindi il conto stimato non è più attinente alla realtà.
    4) Si prega inoltre, considerate tutte le modifiche intercorse di valutare la possibilità di uno spostamento della scadenza della gara di 30 giorni.
    Rimanendo in attesa di un Vostro gentile riscontro, cordiali saluti.
     


    1) I tracciati, già in possesso di questa stazione appaltante sono stati inseriti all’interno del Capitolato Tecnico da pag.10 a pag.24. Comunque, l’attuale gestore fornitore del software di gestione delle contravvenzioni ha trasmesso i tracciati che si rendono disponibili nella voce Allegati;
    2) Nell’anno 2019, sono stati contestati su strada e conciliati immediatamente circa n.50 contravvenzioni per veicoli con targa estera. Si conferma che nessun verbale è stato notificato all’estero.
    3) Come già chiarito non è previsto personale on site in quanto mero refuso. Pertanto, non è stato considerato nel computo del piano economico dell’appalto.
    4) Il bando di gara è stato pubblicato rispettando i termini di cui al D.Lgs. n.50/2016. E’ interesse di questa A.C. il nuovo soggetto esecutore al fine di aggiudicare il servizio, anche in funzione del fatto che, attualmente, si è in regime di proroga tecnica. 
     
    28/02/2020 12:55
  14. 28/02/2020 11:42 - Con riguardo alla procedura de quo si sottopongono e seguenti quesiti:
    1. la scrivente azienda, specializzata alla gestione delle specifiche sanzioni "estere", eroga tale servizio per numerosi Enti Pubblici ove le procedure di riscossione delle somme non oblate nei termini di legge, sempre con riguardo a quelle a carico di soggetti residenti all'estero, è esclusivamente intesa di natura stragiudiziale o legale, attraverso articolate e diverse fasi che richiedono sovente l'intervento di una diffida legale ovvero di Agenzie di recupero internazionale e corrispondenti all'estero. I costi connessi a tali specifiche attività quindi non possono essere certamente ricompresi nel compenso posto a base d'asta così come quantificato dal CSA. 
       
      Si chiede pertanto di confermare che le attività di recupero crediti sono circoscritte alla sola predisposizione di un sollecito di pagamento bonario, da inviarsi al destinatario con posta prioritaria, preliminare alle ulteriori e successive fasi legali ed esecutive eventualmente azionabili come sopra sinteticamente descritto, le quali non rientrano negli oneri esecutivi a carico dell'appaltatore.
    In tale contesto, qualora l’appaltatore debba assumersi l’onere di eseguire le attività stragiudiziali e legali/agenzie di recupero crediti, si chiede di confermare che i costi sostenuti potranno essere ribaltati sul destinatario dei procedimenti sanzionatori e recuperati dallo stesso appaltatore sulle posizioni effettivamente incassate. 

    2.Anche con riguardo al chiarimento 11 si chiede di meglio specificare se e quali attività di data-entry saranno svolte esclusivamente dal personale di polizia locale;  
    3.Dalla lettura di alcune FAQ si riscontrano delle contraddizioni che necessitano di essere chiarite (rif. punto 3 del 19.02.2020 – punto 7 del 11.02.2020). Infatti se le notifiche a mezzo PEC non sono contabilizzabili ai fini del calcolo delle spettanze ma il quantitativo (circa 10.223) è compreso nel totale (circa 82.000) allora il valore complessivo dell’appalto – stimato in € 328.000,00/anno (82.000 x 4) – risulta errato.
    Per quanto sopra esposto, anche in considerazione dei chiarimenti che saranno formulati, si invita la SA a disporre l’inderogabile differimento dei termini di presentazione delle offerte in ossequio a quanto disposto dall’art. dall’art. 79 comma 3 D.lgs. 50/2016, a tutela della massima partecipazione concorrenziale ed a tutto vantaggio dell’Ente. Infatti sono gli stessi termini utili alla presentazione dei quesiti (28.02.2020 – h. 12) a non essere adeguati (almeno 6 giorni dal termine di presentazione – art. 79 comma. 3, lett. a) rispetto all’attuale termine di presentazione delle offerte (04.03.2020 – h. 12).
     


    1. L’art.4.9 del Capitolato Tecnico riguarda il recupero crediti dei verbali notificati all’estero. In relazione a tale gestione, sarà riconosciuta al fornitore l’importo dovuto per ogni verbale notificato all’estero ed effettivamente incassato. 
    2. Le attività di data entry delle contravvenzioni.
    3. Le PEC sono state computate nel valore complessivo dell’appalto stimato in € 328.000,00/anno (82.000 x € 4,00) in quanto, per la lavorazione/gestione della contravvenzione viene riconosciuto un importo come aggiudicato in sede di gara rispetto all’importo posto a base di gara di € 4,00 a prescindere se la notifica avverrà tramite PEC o servizio postale. Si rimanda, inoltre, al punto 7 del quesito n.5.
    Si chiarisce, inoltre, che i predetti dati numerici sono frutto di una previsione del fabbisogno, stimata in sede di avvio della procedura di gara in questione, necessariamente influenzata da fattori aleatori, quali la propensione degli utenti a trasgredire le regole del CdS o la presenza costante sul territorio di personale e/o mezzi tecnici per l’accertamento delle medesime contravvenzioni. (v.pag.8 del Capitolato Tecnico).
    28/02/2020 13:24
  15. 28/02/2020 11:59 -  A causa della ormai nota emergenza Coronavirus, che in questa settimana ci ha causato parecchi disagi, si chiede cortesemente di valutare uno spostamento della data di scadenza della gara.

     


    Vedi chiarimento N. 13 punto 4
    28/02/2020 13:26

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune di Lecce

Via F. Rubichi, 16 Lecce (LE)
Tel. 0832/682229 - 2230 - Email: urp@comune.lecce.it - PEC: ufficio.gare@pec.comune.lecce.it